Bollito di carne con mostarda al tartufo bianco

Bollito di carne con mostarda al tartufo bianco

La mostarda di frutta è una specialità tipica della Lombardia. Frutta mista tagliata in grossi pezzi e tartufo bianco di san miniato. L’incontro del dolce della frutta e del tartufo bianco creano un sapore dolce e unico che caratterizza la mostarda al tartufo bianco Savitar. La mostarda è perfetta per accompagnare i bolliti di carne, soprattutto manzo, pollo e arrosti, i formaggi come crescenza, taleggio, gorgonzola dolce e grana padano. Ottimo per le farciture di carne ma anche per dare un tocco speciale all’insalata o con verdure stufate . Infine i dolci: crostate, mele al forno e budino di castagne.  Oggi vi proponiamo un bollito gourmet: le sue carni tenere lessate in acqua speziata, da abbinare con cime di rapa e mostarda al tartufo bianco: un piatto saporito ed un brodo ricco e nutriente.

Difficoltà

MEDIA

Tempo

3 ore di cottura e 15 min prep.

Persone

Difficoltà

MEDIA

Tempo

3 ore di cottura e 15 min prep.

Persone

4

Ingredienti

• 1 Anice stellato
• 1/2 stecchetta Cannella
• 3 Chiodi di Garofono
• 10 Semi di Coriandolo
• 10 Semi di Finocchio
• 2 Cardamono 2 foglie di Alloro
• 10 Pepe in grani
• 2 Carota, 1 Sedano, 1 Cipolla
• 30 g Prezzemolo
• 500g Cime di rapa
• 1 vasetto da 100g di Mostarda con Tartufo Bianco
• 20 ml Salsa di Soia
• 20 ml Aceto di vino bianco
• 20 ml Vin santo
• Sale q.b.
• 700g Carne da lesso (sorra)
• 20 ml Vin santo

PREPARAZIONE

1. Sbucciate le carote e tagliatele a tocchetti insieme al sedano e la cipolla (1) e successivamente aggiungetele in una capiente pentola d’acqua (2). Aggiungete il prezzemolo. (3).

2. Aggiungete tutte le spezie (anice stellato, coriandolo, anice stellato, cannella, chiodi di garofono, semi di coriandolo, semi di finocchio, cardamono, foglie di alloro, pepe in grani) (4) e salate il tutto (5) . Aggiungere infine la salsa di soia, l’aceto e il vin santo per dare un tocco orientale al vostro brodo (6). 

3. Portate a ebolllizione il tutto (7) e , una volta raggiunto il bollore, aggiungete la carne di sorra (8). Abbassate il fuoco al minimo e fate cuocere per 3 ore circa (9).

4. Nel mentre pulite le cime di rapa staccando le foglie dallo stelo e sciacquatele sotto l’acqua corrente (10). Ponete sul fuoco una padella e aggiungete un aglio con un filo di olio extra vergine di oliva (11) quindi aggiungete le cime di rapa e pressatele bene per farle entrare tutte nel tegame; dopo poco, appassendo, si ridurrà il volume.  (12). 

5. Aggiungete il sale  (13) e cuocete le cime di rapa per circa 2-3 minuti, a fine cottura eliminate gli spicchi d’aglio (14).  Scolate le cime di rapa e trasferitele in una ciotola (quindi fatele raffredare per qualche minuto) (15).

6. Frullate con il mixer ad immersione  (16). Scolate  la carne (17) e tagliatela in cubi (18)

7. Inserite la mostarda al tartufo bianco da 100g e dentro una sac à poche (19). Versate un cucchiaio di  crema di cime di rapa per decorare il piatto (18) e ponetevi i cubi di carne  (20)

8. Farcire e decorare infine il piatto premendo la sacca, puntando il beccuccio direttamente sulla superficie da decorare. (21).  

Mauro Urso

Mauro Urso

Chef

Classe ‘88, chef toscano. Ha lavorato nei più noti ristoranti stellati toscani , tra cui l’“Ora d’aria” a Firenze e l’“Osteria del vicario” a Certaldo e l’“Io osteria personale”; la sua curiosità lo spinge a viaggiare e lavorare in varie cucine della Svizzera, dell’Australia e dell’Inghilterra. Il suo spirito curioso ed innovativo porta in cucina piatti ricercati e creativi, un viaggio alla scoperta dei sapori genuini e fantasiosi.