LA NOSTRA STORIA

 

 

 

L’AMORE PER LA TRADIZIONE DAL 1987

In un locale immerso nella splendida campagna toscana nasce nel 1987 la Savitar. Grazie alle preziose tradizioni tramandate dal padre, commerciante dei tartufi, e la madre, cuoca di aristocratiche famiglie, oggi Claudio Savini ha conservato nella filosofia aziendale moderna i caratteri dell'antica tradizione tartuficola, facendone fin da subito il punto di forza dell’azienda. A San Miniato, nel regno del tartufo bianco, dove ancora oggi la Savitar ha sede, selezioniamo, ogni giorno, i migliori tartufi per la lavorazione dei prodotti Savitar o per la vendita del tartufo fresco. Attualmente l’azienda vanta la propria presenza in molti paesi del mondo: Stati Uniti, Brasile, Islanda, Corea, in Cina, in Thailandia, in India, in Europa, in Australia e Russia: come fiore all’occhiello rimane sempre e comunque la volontà di proporre i migliori prodotti a base di tartufo.

I TARTUFI DI SAN MINIATO

La Toscana è una delle regioni italiane più importanti per la produzione di tartufi. La raccolta riguarda principalmente il tartufo bianco (Tuber magnatum Pico), il più pregiato, e altre specie variamente diffuse sul territorio regionale, quali il tartufo marzuolo (Tuber borchii Vitt.), il tartufo scorzone (Tuber aestivum Vitt.), il tartufo uncinato (Tuber uncinatum Chatin), il tartufo nero pregiato (Tuber melanosporum Vitt.) e il tartufo nero d’inverno (Tuber brumale Vitt.). Il Tartufo Bianco delle Colline San miniatesi è il tartufo più pregiato, che si trova, a pochi centimetri di profondità, in un numero limitato di aree predilette dalla natura. Oltre che per la fertilità dei boschi, San Miniato è riconosciuta anche per l’accuratezza e il profondo rispetto per l'ambiente con cui avviene l'attività di raccolta. Il Tartufo Bianco di San Miniato popola le tavole dei migliori ristoranti del mondo: con selettività poiché breve la sua stagione e limitata la sua produzione. Da 46 anni si tiene a San Miniato la Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato, che trasforma la Città, nell'intero mese di novembre. Fanno da corona al Tartufo, esposto nella storica piazza del Duomo in cui sono esposti i sapori e le specialità di tutte le attività locali.

IL CULTO DELL’ARTIGIANALITÀ

La manualità è la più grande qualità della Savitar. Ogni prodotto viene cucinato in piccole produzioni, confezionato ed etichettato a mano con estrema cura e attenzione. Dietro ogni prodotto Savitar c’è la storia di una persona, che si mette con le mani, con la testa e con il cuore sul lavoro per garantire un prodotto di estrema qualità. Insieme a Claudio: Cinzia, Ilaria, Alice ed Elena attente alla qualità e alla produzione dei prodotti.

ATTENTA RICERCA DELLE MATERIE PRIME

Da sempre selezioniamo tartufi per abbinarli alle migliori materie prime. Ogni prodotto creato è l’unione tra eccellenze gastronomiche e metodi della cucina tradizionale. Effettuiamo ricerca per trovare fornitori Toscani o Italiani che ci possano garantire la migliore qualità dei prodotti.

CLAUDIO E GLI CHEF NEL MONDO

Qualità e professionalità hanno fatto di Savitar una garanzia a livello mondiale, tanto da consentire all’azienda di diventare fornitrice ufficiale di alcuni tra gli hotel, ristoranti e gastronomie più celebri in molti paesi all’estero. Il "Dom" di Alex Atala, "Arts de la table" di Laurent Suaudaeau, la "Vecchia Torino" di Giuseppe La Rosa, il "Buddha Bar" di Bel Coelho, "La Risotteria" di Alessandro Segato, l’"Allez Allez" di Luis Emanuel, i "Due Cuochi" di Paulo De Barros, l’"Emporio Ravioli" di Roberto Ravioli, "Giorgio Baldi" di Los Angeles, lo "Sheraton Hotel" di Bangkok, lo "Sherwood" di Taipei, Marshall Restaurant di Reykjavík, sono solo alcuni dei prestigiosi nomi e dei rinomati chef che la Savitar può annoverare nella propria lista clienti.

TUTTO IL FASCINO DEL TARTUFO A TAVOLA

I prodotti Savitar sono rivolti alle persone che amano la qualità e il prodotto gourmet. Offrire la più alta qualità per noi è un must. Questo è il motivo per cui non smettiamo mai di soddisfare i nostri clienti.

In un locale immerso nella splendida campagna toscana nasce nel 1987 la Savitar.
Grazie alle preziose tradizioni tramandate dal padre, commerciante dei tartufi, e la madre, cuoca di aristocratiche famiglie, oggi Claudio Savini ha conservato nella filosofia aziendale moderna i caratteri dell’antica tradizione tartuficola, facendone fin da subito il punto di forza dell’azienda.
A San Miniato, nel regno del tartufo bianco, dove ancora oggi la Savitar ha sede, selezioniamo, ogni giorno, i migliori tartufi per la lavorazione dei prodotti Savitar o per la vendita del tartufo fresco. Attualmente l’azienda vanta la propria presenza in molti paesi del mondo: Stati Uniti, Brasile, Islanda, Corea, in Cina, in Thailandia, in India, in Europa, in Australia e Russia: come fiore all’occhiello rimane sempre e comunque la volontà di proporre i migliori prodotti a base di tartufo

I TARTUFI DI SAN MINIATO

La Toscana è una delle regioni italiane più importanti per la produzione di tartufi. La raccolta riguarda principalmente il tartufo bianco (Tuber magnatum Pico), il più pregiato, e altre specie variamente diffuse sul territorio regionale, quali il tartufo marzuolo (Tuber borchii Vitt.), il tartufo
scorzone
(Tuber aestivum Vitt.), il tartufo uncinato (Tuber uncinatum Chatin), il tartufo nero pregiato (Tuber melanosporum Vitt.) e il tartufo nero d’inverno (Tuber brumale Vitt.).
Il Tartufo Bianco delle Colline San miniatesi è il tartufo più pregiato, che si trova, a pochi centimetri di profondità, in un numero limitato di aree predilette dalla natura. Oltre che per la fertilità dei boschi, San Miniato è riconosciuta anche per l’accuratezza e il profondo rispetto per l’ambiente con cui avviene l’attività di raccolta. Il Tartufo Bianco di San Miniato popola le tavole dei migliori ristoranti del mondo: con selettività poiché breve la sua stagione e limitata la sua produzione.
Da 46 anni si tiene a San Miniato la Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato, che trasforma la Città, nell’intero mese di novembre. Fanno da corona al Tartufo, esposto nella storica piazza del Duomo in cui sono esposti i sapori e le specialità di tutte le attività locali.

IL CULTO DELL’ARTIGIANALITÀ

La manualità è la più grande qualità della Savitar. Ogni prodotto viene cucinato in piccole produzioni, confezionato ed etichettato a mano con estrema cura e attenzione. Dietro ogni prodotto Savitar c’è la storia di una persona, che si mette con le mani, con la testa e con il cuore sul lavoro per garantire un prodotto di estrema qualità. Insieme a Claudio: Cinzia, Ilaria, Alice ed Elena attente alla qualità e alla produzione dei prodotti.

ATTENTA RICERCA DELLE MATERIE PRIME

Da sempre selezioniamo tartufi per abbinarli alle migliori materie prime. Ogni prodotto creato è l’unione tra eccellenze gastronomiche e metodi della cucina tradizionale. Effettuiamo ricerca per trovare fornitori Toscani o Italiani che ci possano garantire la migliore qualità dei prodotti.

CLAUDIO E GLI CHEF NEL MONDO

Qualità e professionalità hanno fatto di Savitar una garanzia a livello mondiale, tanto da consentire all’azienda di diventare fornitrice ufficiale di alcuni tra gli hotel, ristoranti e gastronomie più celebri in molti paesi all’estero. Il “Dom” di Alex Atala, “Arts de la table” di Laurent Suaudaeau, la “Vecchia Torino” di Giuseppe La Rosa, il “Buddha Bar” di Bel Coelho, “La Risotteria” di Alessandro Segato, l’”Allez Allez” di Luis Emanuel, i “Due Cuochi” di Paulo De Barros, l’”Emporio Ravioli” di Roberto Ravioli, “Giorgio Baldi” di Los Angeles, lo “Sheraton Hotel” di Bangkok, lo “Sherwood” di Taipei, Marshall Restaurant di Reykjavík, sono solo alcuni dei prestigiosi nomi e dei rinomati chef che la Savitar può annoverare nella propria lista clienti.

TUTTO IL FASCINO DEL TARTUFO A TAVOLA

I prodotti Savitar sono rivolti alle persone che amano la qualità e il prodotto gourmet. Offrire la più alta qualità per noi è un must. Questo è il motivo per cui non smettiamo mai di soddisfare i nostri clienti.